Sei sospetti per un delitto – Raffaele Malavasi



Raffaele Malavasi
Sei sospetti per un delitto
Newton Compton Editori
Compralo su Compralo su Amazon

Diversi personaggi ruotano in questo romanzo. Da Raffaele Giustini, coinvolto in un attentato terroristico mentre cercava di salvare due bambini a Gabriele Manzi, un ispettore, a Red Spada, un ex poliziotto e infine una dinamica giornalista, una certa Orietta.
Giustini ha davanti a lui questa immane tragedia: una macchina di grossa cilindrata ha invaso la folla che defluiva dal salone nautico di Genova, causando sette vittime e molti feriti. E quando in Questura viene segnalata la scomparsa di un ragazzo islamizzato, un certo Gaetano Barbieri, lui assieme a tutti gli altri accetta di aggregarsi alle indagini. Si pensa infatti che altri attentati abbiano luogo da cellule locali. Si viene a sapere che già da tempo la DIGOS controllava la persona con il sospetto che avesse parte dell’attentato. Questa pista sembra la più verosimile. Tuttavia c’è qualcosa che non quadra.
Per evitare tragedie ancora più dolorose i tipi si mettono alla ricerca dello scomparso e indagano nei bassifondi frequentati dai ragazzi, senza disdegnare famigliari irreprensibili e ignari di quello che sta succedendo ai loro figli.
Però ogni personaggio sembra navigare da solo e le piste che seguono sono parallele ma convergono in alcuni punti. Il lettore si trova un po’ spaesato in quanto ogni capitolo è dedicato ad un personaggio ma poi si lascia condurre dallo scrittore a tessere i fili e riunire il tutto in una trama organica. Molti intrighi intralciano le indagini. Ma quando Orietta, intraprendente giornalista è sequestrata e maltrattata i ranghi si stringono. Vi saranno diversi colpi di scena che disorientano il lettore fino al sorprendente finale.
Raffaele Malavasi è uno scrittore di Genova, quindi conosce bene l’ambiente che tratteggia nei suoi romanzi. Si avvertono i profumi della città, i suoi angusti meandri, il dialetto aspro e suadente. Scrive un libro semplice ed essenziale ma dal ritmo vivace. I personaggi sono credibili e simpatici e ci guidano nelle anse del porto. La vivacità dei dialoghi invoglia a proseguire nella lettura.

Roberto Estavio

You may also like